La collezione Ceschin Pilone - Fagioli

 

Storia della collezione

La Fondazione nel 2012 ha depositato una prestigiosa raccolta di oltre 5.000 fotografie giapponesi all’albumina dipinte a mano, risalenti alla fine dell’Ottocento e agli inizi del Novecento, che costituiscono uno dei punti focali del programma di ricerca scientifica del Museo e che sono già state esposte a Lugano, Venezia, Napoli, Zurigo, Genova, Copenhagen e Parma.

La collezione «Ceschin Pilone - Fagioli» è costituita da 5.185 fotografie realizzate in Giappone fra il 1860 e il 1910, con la tecnica della stampa all’albumina e, per lo più, colorate a mano da artisti del tempo. La gran parte delle opere sono contenute all’interno di 91 album racchiusi da coperte decorate da maestri dell’arte giapponese della lacca. Si tratta della più ricca collezione del genere esistente al mondo, frutto di una paziente ed erudita raccolta realizzata dal Prof. Marco Fagioli, a partire dal 1973. Nel Marzo 2012, la Collezione è stata acquisita dalla Fondazione «Ada Ceschin e Rosanna Pilone» di Zurigo, che ha contestualmente deliberato di concederla in comodato, a titolo gratuito e a tempo indeterminato, al Museo delle Culture. La Collezione è stata oggetto di un importante studio pluriennale, i cui frutti sono stati raccolti in svariati volumi e presentati in altrettante esposizioni temporanee in Svizzera e all’estero. 

Foto gallery

La Scuola di Yokohama. La Fotografia nel Giappone dell' Ottocento

a cura di Francesco Paolo Campione
Edizioni Gamm Giunti, 2015
Esovisioni 10
Chf 45.-

Informazioni supplementari